Cinema

“L’Aperossa Romana” – il cinema su tre ruote

L’Aperossa riparte. Grazie ad un progetto sostenuto dalla Siae e dalla Regione Lazio, la nostra Ape riprende il suo viaggio che prevederà 6 tappe romane.

14211968_1758439634394750_6433126095616927759_nDopo le esperienze dell’Estate Romana 2014, ed altre piccole uscite in giro per l’Italia, ora l’Ape arriva in periferia. Ostiense, Magliana, Pietralata, San Basilio, Tufello, Cinecittà. Le iniziative saranno accompagnate da visite guidate partecipate, musica e letture. Si raccoglieranno le interviste e i materiali audiovisivi privati dei cittadini che raccontano pezzi di storia del proprio quartiere, e i materiali, montati e proiettati in prima assoluta a livello nazionale insieme ad alcuni film inediti.

L’Aperossa Romana aprirà il suo viaggio sabato 10 settembre, nella splendida cornice del cortile antistante il Museo della Centrale Montemartini.

Domenica 18 – TUFELLO — Piazza degli Euganei

18.00 Visita guidata per il quartiere – Il Tufello e la rinascita della periferia romana
19.30 Intermezzo musicale con Titubanda
20.30 Il [mio] Tufello (2016, 30′) di Paolo Di Nicola
21.00 Dal Tufello a Prato Rotondo a cura di Marina Basile (lettura)
21.15 Il paradiso non ha confini (2015, 36′) di Paolo Di Nicola
22.00 Via Volontè n. 9 (2009, 54’) di Lorenzo Scurati

Sabato 20 giugno presso la sede di Amistrada in V. Ostiense 152/b dalle ore 17,00 alle ore 22,00

 

Incontro dibattito: con Gérard Lutte e Quenia Guevara la situazione attuale del Guatemala e del Mojoca e le prospettive future del movimento

a seguire proiezione del documentario: “IL PARADISO NON HA CONFINI da Prato Rotondo a Città del Guatemala” (30’, Italia, 2015)

di Paolo Di Nicola

con la collaborazione di Remo Marcone, Bonaventura De Carolis

con la partecipazione di Danilo Bucaglioni e Gerardo Lutte

UNA PRODUZIONEimage95

Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico

Amistrada

Centro di Cultura Popolare del Tufello

Roma, anni sessanta. la Dolce vita, In pieno boom economico e speculazione edilizia non è raro girando per i confini della città, incontrare degli insediamenti abitativi costituiti da casette in muratura e baracche di lamiera e legno dove vivono in condizioni precarie nuclei familiari provenienti da varie parti d’Italia in cerca del loro posto al sole, ma che sbarcando nella realtà romana, quella destinata a chi ha meno risorse economiche, si ritrovano alle porte dell’inferno. Prato Rotondo, tra Valmelaina e i Prati Fiscali è una di queste realtà. Nel 1966 un salesiano, Gerardo Lutte, proveniente dal Belgio sbarca a Prato Rotondo e si cala totalmente in quella realtà. Roma, anni duemila, in una passeggiata a Prato Rotondo, che oggi si presenta come un bel quartiere dotato di costruzioni non più fatiscenti ma dotate di ogni comfort, incontrando i ragazzi di allora, quelli che lì son rimasti e anche alcuni che si sono spostati altrove, riecheggia il ruolo di Gerardo e il suo operato. Dov’è ora? Cosa fa? Cosa è rimasto di quell’esperienza che tanto interesse e attenzione suscitò attorno ad essa? Partendo da queste domande si snoda la narrazione del film il cui intento è quello di dire che anche le concezioni diverse, talvolta opposte possono trovare un punto d’incontro e diventare persino amicizia, in una città che a percorrerla “di lato” presenta oggi come allora quasi le stesse problematiche, sono cambiati i volti, i dialetti, spesso il colore della pelle ma a ben guardare gli ultimi non sono avanzati. Sono ancora “Brutti, sporchi e cattivi” come in un film di Ettore Scola o sono simili a Dio come nelle foto di Tano D’Amico?

La serata si concluderà con vino e cucina (offerta libera)

Invitiamo tutti a prenotarsi sul cellulare di Amistrada: 334-2185468

Serata in ricordo di Peppino e Felicia Impastato

VENERDI 16 MAGGIO ORE 21.00

Munnizza001Il CCPTufello presenta “munnizza”, un percorso sul tema della legalità attraverso una serie di proposte visive, documentali e narrative, dedicate alla vita e al coraggio di Peppino e Felicia Impastato. “munnizza” di Andrea Satta e Licio Esposito, con i disegni di Marta Dal Prato è la storia del giovane attivista, giornalista e politico di Cinisi, Peppino Impastato, nato in una famiglia mafiosa e che alla mafia decise di opporsi denunciando i delitti e gli affari delle “famiglie” di Cinisi e Terrasini, in primo luogo quella capeggiata da Gaetano Badalamenti. Lo fece anche attraverso la fondazione di Radio Aut, radio libera autofinanziata nel cui programma di punta, Onda pazza, Impastato sbeffeggiava, ironicamente, mafiosi e politici. Per la sua lotta in prima linea contro la mafia fu ucciso a Cinisi il 9 maggio del 1978. Il cortometraggio “munnizza” è per ricordarlo e per sostenere la petizione indirizzata al presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta per salvare dal degrado il casolare dove fu ucciso. A parlare del corto, della petizione e di molte iniziative collaterali nate intorno ad esso – come della collaborazione con Libera – interverranno l’autore, Andrea Satta e il regista Licio Esposito.

Ingresso a sottoscrizione €7 a persona più €1 di tessera

Ciclo Film/Documentari sul tema della Palestina

VENERDI’ 21 FEBBRAIO ORE 19.30

IL FIGLIO DELL’ALTRA: di Lorraine Levy (110′)

Ciclo Film PalestinaJoseph Silberg è un ragazzo israeliano che vive spensierato i suoi pochi anni e il suo sogno di scrivere canzoni, da cui lo separa il servizio di leva obbligatoria nell’esercito. Figlio di un’ufficiale e di una dottoressa che lo amano incondizionatamente, scopre durante la visita militare che il suo gruppo sanguigno non è compatibile con quello dei genitori. Scambiato diciotto anni prima con Yacine Al Bezaaz, palestinese dei territori occupati della Cisgiordania, Joseph è sconvolto e confuso. La rivelazione getta nel caos le rispettive famiglie che provano a incontrarsi e accorciare le distanze culturali. Ma le ‘questioni politiche’ hanno la meglio sul buon senso e sui padri, che finiscono per rinfacciarsi in salotto il dolore dei rispettivi popoli. Rifugiatisi in giardino, Joseph e Yacine provano a interrogarsi sulla loro identità e sul loro destino. I loro incontri si faranno sempre più frequenti, fino a quando non decideranno di entrare l’uno nella famiglia dell’altro, frequentando la vita che avrebbero dovuto vivere e rientrando in quella che gli è capitato di vivere

Ingresso a sottoscrizione Libera + €1 di tessera.

“Palestina per principianti”

Venerdì 1 febbraio, ore 20.00

Rassegna di documentari a cura della Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese

Cosa si intende per Territori occupati?
Quali sono i confini?
Cosa significa vivere nella zona C?

Film, documentari e videoreportage per conoscere la Palestina, un luogo di cui molto si parla e poco si conosce. Questo l’intento della rassegna cinematografica promossa dalla Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese ed il Centro di Cultura Popolare del Tufello.

Il ciclo di proiezioni mensili inizia venerdì 1 febbraio con il film PALESTINA PER PRINCIPIANTI di Francesco Merini.

La storia vera di un bassista bolognese, Zimmy, e della sua band, i Lou del Bello’s, che organizzano un viaggio per andare a insegnare musica a dei bambini di un campo profughi palestinese. Così inizia “l’Educazione sentimentale di un bassista rockabilly”.

La proiezione verrà introdotta da Valeria Belli della Rete Romana di Solidarietà con il Popolo Palestinese.

  • ore 20.00 – aperitivo con hummus
  • ore 21.00 – proiezione del film “Palestina per Principianti”

Ingresso a sottoscrizione

Trailer del film:

Concerti e proiezioni al Cinema America

Dal 14 al 18 novembre concerti e proiezioni all’ex Cinema America in zona Trastevere

“L’ex cinema America in via Natale del Grande, a due passi da piazza San Cosimato, è stato occupato nella tarda mattinata da “Ri_pubblica”, una larga allenaza che include gli studenti dell’Assemblea Giovani al Centro, gli attivisti per l’acqua pubblica, alcuni centri sociali e molti cittadini che da anni si occupano del degrado e dela riqualificazione del quartiere. Scopo dell’occupazione: protestare contro il progetto di demolizione della sala cinematografica per far posto ad appartamenti privati, senza spazi aperti alla cittadinanza. Una storia simile a quella dell’ex Cinema Palazzo a San Lorenzo e al Teatro Valle.”

Il programma:

Giovedì 15 novembre

  • Ore 18.00 – Presentazione Ripubblica
  • Ore 18.30 – Seminario Pubblico “Sulla finanza e la messa a profitto dei beni comuni”
  • Ore 20.00 – Apericena
  • Ore 21.30 – Serata Creative Commons

Interventi live previsti: Citizen Kane, Dog Byron, Corrado Meraviglia

Venerdì 16 novembre

  • Ore 17.00 – Workshop: rifiuti a Roma: è ora di cambiare
  • Ore 17.30 – Presentazione ICE sull’acqua
  • Ore 18.00 – Saperi/conoscenza/condivisone
  • Ore 20.00 – Apericena?
  • Ore 21.00 – Proiezione Catastroika – a seguire incontro con il regista Aris Chatzistefano

Sabato 17 novembre

Giornata di lavori e costruzione di nessi

  • Ore 10.30 – 13 – Prima convergenza: Finanza
  • Ore 13.00 – 14.30 – Pausa pranzo
  • Ore 14.30 – 17 – Seconda convergenza: Democrazia
  • Ore 17.30 – 20 – Terza convergenza: Territorio
  • Ore 20.00 – Apericena
  • Ore 22.00 – Concerto Banda Jorona – a seguire djset

Domenica 18 novembre

  • Ore 17.00 – Plenaria conclusiva

Info: www.ripubblica.org