i nostri appuntamenti di fine settimana

Musicanti del Piccolo Borgo TRIO: DICANTIDIDONNE E D’AMORE

SABATO 12 MAGGIO ORE 21.00

In questo nuovo progetto abbiamo scelto di cantare la donna e le sue tante anime. Ripercorriamo le ispirazioni nate dal contatto diretto con le fonti popolari della musica tradizionale del centro sud d’Italia frutto della nostra ricerca sul campo degli anni 70, ma riproponiamo anche alcuni “classici” ascol-tati da interpreti insuperabili che da sempre hanno alimentato la nostra passione. Un regalo inedito dell’amico Alessandro Parente, che aprirà il concerto con l’orchestra di organetti ” Il Giardino della Pietra Fiorita”. Sono ninna nanne, canti d’amore, serenate, canti giocosi e narrativi, dai quali emerge una figura femminile che sa raccontare di sé, della sua dimensione quotidiana e dei suoi desideri più nascosti. I canti scelti sanno dare voce al protagonismo spesso silenzioso delle donne. È la voce l’idea madre di questo progetto, quella di Elvira, ponte metaforico tra passato e presente che si muove libera tra le trame sonore di sole corde. La scelta di utilizzare solamente strumenti a corda sostanzia il nostro bisogno espressivo e interpretativo di riportare alla prima essenza la vocalità ed è su questo sub-strato evocativo che la voce si immerge e liberamente canta scorci di vita e immutabili sentimenti in una di-mensione tutta femminile. Con questa proposta vogliamo continuare a protegge quel patrimonio culturale immateriale di cui da ben quarant’anni i Musicanti del Piccolo Borgo si fanno appassionati custodi.

Elvira Impagnatiello: voce, chitarre,
Silvio Trotta: chitarre, bouzouki, chitarra battente, mandoloncello, voce
Alessandro Bruni: chitarra classica

PER LA RASSEGNA TEATRALE DEL VENERDI’

VENERDI’ 11 MAGGIO ORE 21.00

“A GUERA DE LI ROMANI”

Di Sandro Calabrese e Ivan Costantini

Regia Sandro Calabrese

Con Ivan Costantini

Le vicende veritiere dell’intera campagna di Russia tutte raccontate in un  romanesco oramai perduto con lo stesso linguaggio dei primi fanti che, partiti  da Roma nel Luglio del ’41, percorsero, a piedi, oltre 2000 Km fra scontri, battaglie e privazioni, finché, furono travolti, nel ’43 nel disastro della ritirata