Orchestre

Quello che la Storia non Racconta

Sabato 9 aprile ore 21.00

Di Alessandro Parente con Il Giardino della Pietra Fiorita

parente01 (FILEminimizer)ll maestro Alessandro Parente torna sulla linea Gustav per il concerto “Quello che la storia non racconta” l’ensemble di organetti, ruota attorno alle vicende di Coreno Ausonio e di altri piccoli paesi, che, con i loro abitanti, durante la Seconda Guerra mondiale si vennero a trovare esattamente sulla Linea Gustav, la linea difensiva che i tedeschi avevano creato a Cassino per contrastare l’avanzata delle forze alleate. Frammenti diversi di tante piccole storie sconosciute, attraverso un complesso gioco di incastri, si ricompongono in un quadro dal respiro più ampio e generale che narra della guerra e delle sue atrocità. Come nel celebre romanzo di Elsa Morante, La Storia, la scelta di parlare di piccole cose, di quotidianità nella guerra, di esperienze e testimonianze dirette serve a dare voce soprattutto a quelli che in genere la guerra non la vogliono, ma la subiscono o la vivono loro malgrado

 

 

ORGANETTI:
Laerte Scotti (solista);
Giulia Urgera, Maria Del Mar Ragucci, Francesco Berrafato, Natasha Miorelli, Clara Maiolati, Filippo Ruggero, Anna Cisternino, Renato Musante, Axel Joachim;
canto: Valentina Muià;
voce recitante: Anna Cisternino;
percussioni: Antonello Iannotta;
danza e coreografia: Daniela Evangelista

La fine dello spettacolo sarà accompagnato dal tradizionale piatto di pasta e vino.
Ingresso a contributo € 7 per i soci. Tessera annua Associativa €1

Lucilla Galeazzi e le Vocidoro in “Il Fronte delle Donne”

lucilla-galeazzi01  SABATO 20 FEBBRAIO ORE 21.00

Grazie alla ricerca di Lucilla Galeazzi va in scena uno spettacolo che svela il ruolo delle donne, quasi sempre stralciato, durante il conflitto del ‘15-’18, il più grande e devastante massacro bellico che la storia ricordi. Attraverso narrazioni, testimonianze dirette e storiche, canti di soldati e donne, immagini di repertorio, luci e atmosfere, vengono riportati alla luce in modo originale e commovente i ricordi che sono le radici della vita femminile dal ‘900 in poi.
con:
Lucilla Galeazzi (mezzosoprano) canto, chitarra, narrazione
Sara Marchesi (mezzosoprano) – canto, narrazione
Chiara Casarico (mezzosoprano) – canto, narrazione
Susanna Buffa (soprano) – canto
Susanna Ruffini (soprano) – canto
Marta Ricci (soprano) – canto
Nora Tigges (soprano) – canto
Stefania Placidi – chitarra

“Il fronte delle donne” da oggi rientra ufficialmente nelle iniziative di interesse nazionale per le celebrazioni di commemorazione della Grande Guerra, ottenendo il benestare della Struttura di missione per la commemorazione del Centenario della prima guerra mondiale da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri

La fine dello spettacolo sarà accompagnato dal tradizionale piatto di pasta e vino.
Ingresso a contributo € 7 per i soci. Tessera annua Associativa €1

SAN MONGO CITY

TANGO01 (FILEminimizer) SABATO 30 GENNAIO ORE 21.00

Città immaginaria, creata da un Santo Immaginario amato dai poveri della terra, non immaginari ma reali.

Vi invitiamo a conoscere SAN MONGO CITY della mano dell’autore Jorge Omar Sosa che con le sue canzoni e assieme a Monica Tenev (flauto) ed Eliana Lopiano (voce), vi accompagnerà all’interno di un paese dove la cosa veramente importante è l’amore per il prossimo senza distinzione di razza o di credo. Invitato speciale: Juan Albelo Zamora (violino).

Qualsiasi posto al mondo può chiamarsi San Mongo City, dove la forza dell’universo ha fatto nascere il Protettore degli umili, padroni di povertà, eredi del nulla, dove si concentrano le ingiustizie sociali, politiche, ecologiche, morali, insomma umane.

Letture di frammenti di San Mongo City e interventi musicali con brani del repertorio popolare argentino e dell’autore.

La fine dello spettacolo sarà accompagnato dal tradizionale piatto di pasta e vino.
Ingresso a contributo € 7 per i soci. Tessera annua Associativa €1

A grande richiesta tornano gli Aura Ensemble

Aura-Ensemble_nov2015 (FILEminimizer)Sabato 28 novembre ore 21.00

Dopo il grande successo della scorsa stagione, lo scriteriato manipolo di percussionisti torna al CCP con un nuovo repertorio per condurci in un itinerario musicale tra tamburi, sonagli, xilofoni, mani, piedi e tutto ciò che fa rumore nel mondo delle percussioni. Aura Ensemble nato all’interno del Conservatorio di musica di Latina, l’ensemble della classe di percussioni del M Rodolfo Rossi è presente da diversi anni in manifestazioni di rilevanza internazionale quali Malta Arts Festival, I Concerti del Parco, il Festival Pontino di Musica, trasmissioni radiotelevisive quali Radio tre, UnoMattina, Radio Vaticana e iniziative culturali di grande partecipazione popolare come Adesso musica al Museo Explora di Roma e Atlante Sonoro al Museo Madre di Napoli

Musiche di:

S. Reich, E. Argenziano, Sollima, L. Marinaro, S. Grimo

Direttore: M° Rodolfo Rossi

 

Percussionisti:

Giulio Cintoni, Andrea Petracca, Daniele Sanna, Marco Toti

La fine dello spettacolo sarà accompagnato dal tradizionale piatto di pasta e vino.

Ingresso a contributo € 7 per i soci. Tessera annua Associativa €1

Art Brass Fantasy in concerto

 

Una orchestra di giovani talenti capitanati dal Maestro Pino Cangialosi del Conservatorio di Latina.

World Art Brass Fantasy (FILEminimizer)

Sabato 7 Novembre ore 21.00

Dopo il grande successo della scorsa stagione, torna al CCP il maestro Cangialosi con una nuova idea musicale. World Art Brass Fantasy and Friend del Conservatorio di Latina, con musiche colte e popolari, un ensemble di fiati e percussioni ricca di sonorità diverse e originali. Tromboni, sax e percussioni in un intreccio di stili e autori di musica a partire dal 400 ai nostri giorni.

La fine dello spettacolo sarà accompagnato dal tradizionale piatto di pasta e vino.

Ingresso a contributo €7  per i soci. Tessera annua Associativa €1

Gabriel Knights in Concerto

Gabriel Knights 2015
SABATO 24 OTTOBRE ORE 21.00

Tribute band dei primi Genesis, quelli con Peter Gabriel. Il loro repertorio si snoda attraverso gli album che hanno fatto la storia di questo gruppo (Trespass, Nursery Crime, Foxtrot , Selling England by the Pound e the Lamb Lies down on Broadway). Rispetto al gruppo Inglese hanno un elemento in più che gli consente di riproporre, dal vivo, le sonorità dei pezzi realizzati a studio. Si sono esibiti in diversi locali di Roma tra cui Locanda Blues.

Formazione
Simone Rosati: Vocals, Flute, Tambourrine
Federico Lanza: Guitars
Federico Cauli: Guitars and B. Vocals
Sergio Piccirillo: Keyboards
Maurizio Luzzi: Bass, Pedal Bass, Guitars
Francesco Lanza: Drums, B.Vocals and Sound Engineering
La fine dello spettacolo sarà accompagnato dal tradizionale piatto di pasta e vino.

Ingresso a contributo €7 per i soci. Tessera annua Associativa €1

GRANDE FESTA DEI 40 ANNI AL CCP “40… E LI DIMOSTRA TUTTI”

40anniLocandina

 

Sono passati 40 anni dal giorno in cui un gruppo di compagni e compagne decisero di riappropriarsi di uno spazio dove poter esprimere e condividere le proprie idee e le altrui necessità. Era il 1975 quando occupando dei locali abbandonati e privi di qualsiasi agibilità, venne aperto il Centro di Cultura Popolare del Tufello, restituendo al quartiere uno spazio per offrire voce a chi non ne aveva, a chi si vedeva negati i più elementari diritti. Da allora, grazie anche e soprattutto a Maurizio detto Bud e la sua compagna Maddalena che a questo spazio hanno dedicato la loro vita, il CCP si è occupato di problematiche sociali e di divulgare cultura e sapere, attraverso l’arte in genere.
Il nostro obiettivo è stato e sarà sempre quello di dimostrare che per fare teatro, danza, musica e cinema basta il cuore e il piacere di condividere le proprie esperienze con gli altri, una canzone un testo è grande se quando lo ascolti racconta un pezzetto della tua vita. Vivere il territorio e i rapporti con gli altri in modo diverso riconquistando la libertà che il sistema ci ha tolto, noi vogliamo Recitare, Cantare, Ballare, Suonare, Filmare, Dipingere liberamente e continueremo a lottare per farlo.

Per questo stiamo organizzando una festa e avremo il piacere di condividere con voi questi lunghi anni trascorsi. Se i Vostri impegni non vi permetteranno di essere presenti inviateci una testimonianza da conservare e trasmettere alle generazioni future.

17:00 Incontriamo i bambini del quartiere. Raccontiamoci una Favola e costruiamo un Laboratorio Teatrale con Fausta Manno e Eva Gaudenzi

18:30 Incontro con le Associazioni del Territorio

19:30 Aperitivo

20:30 Serata Musicale, Teatrale e di Racconti con Serena&Marco di Artekreativa, Il Giardino della Pietra Fiorita di Alessandro Parente e Lucilla Galeazzi, Le Vocidoro e Carmine Bruno

..a fine serata il tradizionale e mitico piatto di pasta del CCPTufello

Sabato 10 ottobre dalle ore 17.00 in Via Capraia, 81

Vieni a sostenere la ricostruzione di Scup

Il CCPTufello partecipa alla campagna di raccolta fondi per la ricostruzione di SCUP con una grande serata il 9 luglio c/o il Parchetto del Tufello (via Capraia angolo Via Monte Massico)

ccp tufello vs SCUPIl 7 maggio scorso il centro sociale SCUP (Sport e Cultura Popolare) veniva sgombrato con la demolizione di parte dello stabile. L’occupazione con alle spalle tre anni di attività culturali era nel cuore di San Giovanni, un edificio pubblico abbandonato e lasciato al degrado e riconsegnato ai cittadini/e del quartiere, grazie all’impegno degli occupanti, degli attivisti/e che lo hanno frequentato e alle numerose attività che all’interno dello stabile venivano portate avanti, con una grande partecipazione.

I nostri spazi prendono forma dalla collaborazione e la solidarietà di molti che offrono tempo, energie, competenze e sogni per costruire, trasformare e ridare vita a luoghi di degrado e abbandono.

Per questo il CCPTufello ha deciso di aderire alla campagna di solidarietà e raccolta fondi , per poter effettuare i lavori necessari a far ripartire a settembre le attività di SCUP negli spazi di via della Stazione Tuscolana e per cominciare a immaginarne la bonifica dall’eternit, per la salute, per noi e per tutto il quartiere.

Giovedì 9 luglio dalle 17.00 alle 23.00 al Parchetto del Tufello, si mangia si beve e si balla con:  Ascanio Celestini,  Ochestra Bottoni,  Sebastiano Forti and Friends, Pigneto Orkestra, Annamaria Spalloni, Antonio Mercuri, Smonta la Mostra di Art Ste 

                                                              E NOI JE FAMO………………………

Rassegna di Primavera

Sabato 30 maggio 2015 ore 21.00

EL NOUBA IN CONCERTO 

El Nouba, è un’ensemble creato dai musicisti Marzouk Mejri e Pino Cangialosi, che provengono da esperienze culturali diverse, ma animati dalla stessa passione per la musica.

Marzouk Mejri (percussioni, ney, voce) el-nuba01 (FILEminimizer)

Marwan Samer (voce, oud e percusioni)

Roberto Guadagno (sax ten e sop)

Flavio Cangialosi (basso e percussioni)

Pino Cangialosi ( tastiere, fisarmonica, fagotto, percussioni, flauti etnici)

La linea guida è quella di recuperare, portandole alla luce, quelle tradizioni delle aree di provenienza dei componenti del gruppo stesso, spesso lasciate in una dimensione di “emarginazione territoriale” con evidenti conseguenze di perdita dello straordinario patrimonio culturale/musicale di quei paesi. Come ad esempio il Malouf e El Nouba, introdotte in nord-Africa dalla cultura Arabo-Andalusa, “Nouba” che vuol dire “attendere il proprio turno” per suonare e cantare, è una forma di composizione musicale ben strutturata che rassomiglia alla nostra “suite” ed è costruita su 24 modi che corrispondono alle 24 ore della giornata.

I componenti di “El Nouba” sono musicisti di provata esperienza. Si sono ad esibiti in palcoscenici di tutto il mondo, con successo di pubblico e critica. Hanno collaborato con molti interpreti di fama internazionale tra cui: Khaled, Compay Segundo, Badi Assad, Luis Bacalov, Beppe Barra, Maurice El Mediouni.

La fine dello spettacolo sarà accompagnato dal tradizionale piatto di pasta e vino.

Ingresso a contributo €7  per i soci. Tessera annua Associativa €1

1 MAGGIO 2015

UN GIORNO DI FESTA E DI LOTTA IN III MUNICIPIO

Per la riappropriazione dei nostri tempi di vita, per la rivendicazione dei diritti, per la tutela dei beni comuni

Dalle ore 12 festa al parchetto del Tufello, Via Capraia angolo Via Monte Massico, Tra Musica Teatro Arte braciate, vino Rosso, fave e pecorino.

Musica Popolare con Alessandro D’Alessandroprimo-maggio Serena Damiani

Racconti Metropolitani con Serena Damiani e Marco Tullio Dentale accompagnati da Marcello Damiani al basso

Estemporanea di Street Art

1maggio2015 (FILEminimizer)Degno successore di Berlusconi, Monti, Letta, Renzi è l’ennesimo ultraliberista obbediente alle politiche di austerità della Troika funzionali agli interessi delle classi dominanti. Il presidente del consiglio, nell’arco di breve tempo ha incassato, con l’appoggio della destra, leggi e norme che di fatto arretrano i diritti dei lavoratori/ci di 40 anni. Attraverso la precarietà e contratti completamente liberalizzati, si rendono in pratica i lavoratori e le lavoratrici ricattabili a vita . La nuova controriforma della scuola di Renzi creerà scuole dei ricchi e un bacino di manodopera a basso costo per la “sua economia”, gli studenti dovranno utilizzare le loro vacanze per regalare lavoro gratuito a chi si arricchirà sulla loro pelle, nessun diritto ad avere una casa, nessuna tutela per i beni comuni che non possono essere considerati merce dai quali trarre profitto.

Noi a tutto questo diciamo NO

NO alla buona scuola di Renzi, NO alla TAV contro la distruzione dei territori per un treno che non serve a nulla, NO al MOUS il nuovo sistema di comunicazione satellitare che non rispetta i limiti imposti sulle onde elettromagnetiche dannose per la salute umana, NO TRIV contro le perforazioni petrolifere in terra e mare, NO TTIP il trattato di partenariato Transatlantico su commercio ed investimenti; NO allo stravolgimento della nostra Costituzione, NO all’Expo 2015 e al silenzio sulla vicenda riguardante i numerosi e gravi casi di corruzione che hanno accompagnato la costruzione delle sue infrastrutture, sulla illegittimità del lavoro gratuito in clamorosa violazione della legge sottoscritta dai protocolli firmati con l’assenso della Cgil, Cisl e Uil, denunciamo il silenzio sulla contromanifestazione indetta da numerosi movimenti indetta a Milano per il 1° maggio.

il 1° maggio, non celebreremo solo la giornata delle lavoratrici e dei lavoratori, peraltro sempre più nel mirino di tutti i poteri forti nazionali e internazionali, ma avremo l’occasione di contestare le politiche liberiste e capitaliste che stanno strangolando i nostri diritti.

Rete Sociale del III Municipio