Canto del giardino del lago

Canto del Giardino del Lago Spettacolo-concerto di arpa e voce Nel cuore di Roma c'è un'arpa che suona per la gente. Musica e canzoni, persone, sogni e ricordi nello scenario incantevole del Giardino del Lago. Racconti di vita vissuta che si intrecciano alle melodie in modo inedito. Uno spettacolo-concerto con musica d'arpa e canto dal vivo. Il testo, di matrice autobiografica, nasce da due anni di appunti e diari di Giovanna Ofelia Berardinelli, arpista e cantante che si esibisce quotidianamente al Giardino del Lago di Villa Borghese per romani e turisti. È una lettera d’amore a questo luogo, ma anche un compendio di ritratti umani, immagini archetipiche che ruotano intorno alla singolare figura di arpista del giardino. Bambini, innamorati, persone più anziane, sportivi... di ciascuno Ofelia ascolta le storie, interpreta le esigenze, e, infine, per ciascuno amorevolmente sceglie e canta le canzoni più adatte, in un poetico dialogo fra l’animo umano e la musica. I brani eseguiti appartengono al patrimonio musicale universale, spaziando da antiche ballate inglesi, fino ad arrivare a brani jazz, passando per il cantautorato francese, il tango e la musica barocca. Molti degli arrangiamenti proposti sono adattamenti per arpa realizzati da Ofelia. Greensleaves, La Vita è Bella (Beautiful that Way), Somewhere Over the Rainbow, Fields of Gold, Luna Rossa, Strangers in The Night, Alfonsina y el Mar, Por una Cabeza (già nel film “Profumo di Donna”), Only Time, Moonlight Serenade e molti altri brani costituiranno la colonna sonora di questo piccolo grande viaggio in quel luogo sospeso fra il sogno e la realtà. Durata: circa 1 ora di e con: Giovanna Ofelia Berardinelli collaborazione alla regia: Lucia Berardinelli Con musiche di: Édith Piaf, Enya, Carlos Gardel e altri Ingresso a contributo 8 euro + 2 euro di tessera Immagine di locandina di Anita Viola Nielsen "Giovanna in the Villa Borghese" . Acrylic on canvas. 70 x 50 cm. 2019. ---------------- Giovanna Ofelia Berardinelli, formata nel teatro al laboratorio di Claudio Boccaccini, diplomata in canto Jazz presso il St. Louis College of Music di Roma e laureata a pieni voti presso il Conservatorio L.Refice di Frosinone (canto Jazz), si esibisce come cantante e attrice in teatri, eventi e festival da più di dieci anni. Intraprende la formazione arpistica nel 2011 con la prof.ssa Augusta Giraldi. Fra le pochissime cantanti arpiste in Italia, la sua particolare ricerca è volta alla fusione della tradizione più antica e popolare con linguaggi moderni in una ricerca di libertà stilistica e di espressività personale. Artista di strada del Comune di Roma dal 2018, è in postazione fissa al Giardino del Lago di Villa Borghese.